argo

Ciao a tutti,

l’anno scorso a quest’ora Argo non faceva ancora parte di questa nostra piccola famiglia.

Era un sabato pomeriggio quando di colpo decisi di fare un salto al canile di Moncalieri “solo per portare una vecchia coperta”,  pensavo fra me e me.

In fondo al cuore da diverso tempo sognavo il giorno in cui, finalmente, avrei potuto andare al canile a prendere il mio cane. Immaginavo il primissimo sguardo, quel lampo, pupilla nella pupilla, che - dal tempo dei tempi - dice “sei tu, sono io”.

“Chissà come sarà quell’istante, quel preciso attimo… lo imprimerò nella memoria e non lo scorderò mai”, mi dicevo.

E invece arrivò Argo. Che annusò tutto e tutti - tranne me - e il cui sguardo era ovunque e in nessun posto: un cane cieco.

Quando ripenso al balzo preciso con cui entrò nella mia auto quella sera, nel cortile del canile, come se avesse sempre saputo che quel giorno a quell’ora sarei arrivata, e alla sua fierezza quando siamo a spasso insieme, o al fatto che – seppure cieco – sembra sempre che sia lui a condurmi..o di come ha imparato a contare i passi in casa o sui gradini del parco, mi rendo conto di quanti pregiudizi avevo. Andando via dal canile ero terrorizzata. “Ma cosa diavolo ho fatto??”, pensavo.

Nonostante i suoi 11 o 12 anni, quando torniamo a casa ci fa mille feste e riempie il collo dei suoi baci, è pieno di vita, è coraggioso e intelligente, e grazie ai suoi anni ha una memoria di ferro: gli ho spiegato poche cose e non ho mai avuto bisogno di ripeterle nemmeno una volta (coi cuccioli è tutto il contrario!!)  E se non per il bianco sugli occhi, nessuno si accorge che non vede.

È più fiero del più fiero dei levrieri. Corre come un pazzo (ovviamente anche noi appresso a lui) per le stradine che ormai conosce perfettamente, come la casa. Si ferma a tutti i cancelli a salutare i cani amici o fare grosse abbaiate. Gli abbiamo recintato un bel pezzo di giardino, ma non ci sta mai, preferisce stare in casa con noi. I nostri due gatti - dapprima molto diffidenti - lo hanno accettato benissimo, a volte lo baciano sul muso. Il caro Argo è un vero tesoro. Incredibile a dirsi ma non avremmo potuto trovare un compagno migliore.

Margherita

© 2017 adottauncane.net - Questo sito è dedicato a Tina, Bella e Arturo